Il 70° anniversario

2015

La prima uscita pubblica delle Acli si ha con un convegno svoltosi a Roma nei giorni 26/28 agosto 1944, nel convento di S. Maria sopra Minerva. Ma L’investitura ufficiale da parte della Chiesa avviene l’11 marzo 1945 quando, al termine del loro primo convegno nazionale, Pio XII le riceve in udienza e le definisce «cellule dell’apostolato cristiano moderno».

Per questo motivo la festa del primo decennale viene pensata e organizzata nel 1955. E per questo motivo nel 2015 le Acli hanno festeggiato i loro 70 anni di vita.

Per l’occasione, oltre ai tantissimi eventi commemorativi organizzati dagli aclisti in giro per l’Italia, le Acli sono state ricevute il 23 maggio in Udienza a Roma, nell’Aula Paolo VI, da Papa Francesco.

Nel salutare il Santo Padre, il presidente nazionale Gianni Bottalico ha ricordato che nei  70 anni di storia delle Acli “abbiamo condiviso il cammino per il riscatto sociale e l’acquisizione dei diritti di cittadinanza dei lavoratori”. Mentre oggi “siamo impegnati a promuovere una nuova cultura del lavoro, improntata ai principi della Dottrina sociale della Chiesa”. Il presidente Bottalico ha anche sottolineato che, nei cambiamenti ecclesiali, sociali e politici intervenuti in questi 70 anni, “anche le Acli si rinnovano e cambiano per rispondere al meglio ai nuovi bisogni sociali (…). Ma rimane immutata la nostra anima associativa che ci fa essere fedeli al lavoratori, alla democrazia, alla Chiesa“.

08
Giu
2015